Arrivano dall’Estremo Oriente i Capri Watch falsi

capri-watch

CAPRI. Anche l’impero del Sol Levante imita Capri Watch. Dopo la battaglia legale intrapresa, due anni fa, dagli imprenditori Silvio ed Alba Staiano per bloccare in tutta Italia la vendita di orologi che riproducevano illegalmente quelli prodotti dall’Asperula Stellina, ora anche diverse aziende asiatiche hanno iniziato a proporre, persino sul web, i propri falsi Capri Watch.

A darne notizia sono stati i veri distributori del brand caprese amato in tutto ilo mondo. Gli orologi, infatti, sono delle fedeli imitazioni di alcune delle linee più gettonate della casa di orologeria glamour: dai primi modelli della fortunatissima linea MultiJoy ai più recenti chrono Rocks indossati dal testimonial maschile Fabio Fognini per continuare con la Race Lux collection e numerosi modelli raffiguranti l’orologio del campanile della piazzetta caprese.

Immediata la reazione degli Staiano, che hanno già contattato i referenti delle aziende segnalate intimando l’immediata cessazione della vendita di modelli non autorizzati per la cui promozione sono state utilizzate peraltro le stesse campagne ideate dai creativi della maison ed a loro volta coperte da copyright che è stato evidentemente violato.

Tutte le creazioni della Capri Watch, infatti, sono già da tempo coperte da brevetto internazionale e la loro riproduzione non autorizzata è quindi perseguibile legalmente in tutto il mondo.

Persino la denominazione del dominio, del resto, fa il verso a quello dell’azienda: l’indirizzo www.capricapri.com si è trasformato infatti, a seconda dei casi, in capri-fan o capri-classico e così via, con l’evidente intenzione di indurre in errore il consumatore in buona fede.