Arriva un canile per la penisola sorrentina

cani

SANT’AGNELLO. L’amministrazione comunale ha individuato in via Nastro d’Argento l’area dove realizzare la struttura. Ora si attende solo il via libera della Soprintendenza, dopodiché i lavori potranno prendere il via. Il rifugio non ospiterà solo i randagi, ma funzionerà anche da pensione: i proprietari potranno lasciarvi in custodia i propri animali nei periodi in cui non potranno accudirli.

L’intervento sarà finanziato con i fondi amministrati dalla fondazione “Villaggio degli amici dell’uomo”, che da un ventennio si batte per la realizzazione di un canile a Sorrento e dintorni. “Il rifugio per cani è un elemento di civiltà – spiega il vice sindaco di Sant’Agnello, Clara Accardi – e consentirà di garantire maggiore assistenza agli animali”.

Così le amministrazioni municipali risparmieranno il canone che versano annualmente al Comune di Boscotrecase, dove sorge il dog-park che accoglie anche i randagi provenienti dalla costiera. Anche per questo al sindaco di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani sono arrivate le parole di elogio di Mariano De Cesare, che amministra i beni della fondazione: “Rinnovo il più vivo apprezzamento per il supporto riservato alla realizzazione degli impianti e delle attrezzature di pubblica utilità per il ricovero, l’assistenza e la cura di cani e gatti”.