Arrestati due minorenni ritenuti i responsabili dell’accoltellamento di piazza Tasso

piazzaTassodinotte

SORRENTO. Arrestati due ragazzi ritenuti responsabili del ferimento con un coltello di un 18enne avvenuto lo scorso 20 gennaio in piazza Tasso.

Si tratta di due minorenni, D.L.C. di Casola e C.C. di Gragnano, entrambi di appena 17 anni.

Nelle prime ore di questa mattina gli agenti del commissariato di Sorrento li hanno prelevati dalle loro abitazioni e condotti nel centro di prima accoglienza di Napoli.

L’operazione è stata coordinata dalla procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Napoli, con il sostituto procuratore Patrizia Imperato, mentre l’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip del Tribunale per i minorenni del capoluogo partenopeo.

I due ragazzi sono accusati di tentato omicidio e porto illegale di coltello.

L’episodio che ha portato all’emissione dei provvedimenti risale alla notte tra il 19 ed il 20 gennaio scorso.

I due giovani avevano avuto un alterco all’interno della discoteca Il Fauno, di piazza Tasso, con G.C., un 18enne di Sorrento. Ad innescare la scintilla, molto probabilmente, uno spintone. All’uscita dal locale notturno D.L.C. e C.C. hanno nuovamente incrociato il giovane con il quale avevano avuto il battibecco. Prima sono volati gli insulti e poi è scoppiata la rissa. Ad un certo punto uno dei due 17enni ha estratto un coltello colpendo all’addome G.C. che si è accasciato al suolo. Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Sorrento il ragazzo è stato sottoposto a due interventi chirurgici e poi tenuto in osservazione per verificare che non avesse subito lesioni ad organi interni.

I due autori del ferimento, intanto, si erano allontanati lasciando la penisola sorrentina. Grazie alle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza, sia quello interno al locale notturno, che quello comunale posizionato in piazza Tasso, gli uomini del vice questore Antonio Vinciguerra hanno potuto identificare i due giovani ritenuti i responsabili del ferimento del 18enne.

Poi questa mattina la svolta con gli arresti.