Andrea Rolla ad “Onda Sorrentina” racconta le emozioni dei suoi grandi successi in vasca

rolla

PIANO DI SORRENTO. Durante la trasmissione di Radio di Radio Club 91, “Onda Sorrentina” di ieri pomeriggio, fra gli ospiti intervistati dal collega Claudio Maione, vi era anche l’atleta olimpico e campione di nuoto, Andrea Rolla.

Tante domande per ripercorrere le tappe che hanno segnato la carriera del nuotatore di Piano di Sorrento, dalle universiadi di Belgrado, passando per gli Europei in Polonia fino alle Olimpiadi di Londra.

Il ricordo più bello ?

“Sicuramente – dichiara Andrea Rolla – la vittoria agli Europei di vasca corta in Polonia è il ricordo più bello che ho, perché ero l’ultimo in staffetta e quindo ho avuto la soddisfazione di poter esultare, è stato bellissimo. Non dimenticherò mai quel giorno, mi dissero che sarei stato l’ultimo a scendere in acqua solo la mattina, ero nervoso. Ricordo che la gara fu molto combattuta con la Russia, quando toccai per primo l’arrivo non capivo cosa stesse succedendo, ricordo solo che sentii la voce dello speaker che urlava Italia Campione d’Europa ed i miei compagni che esultavano…un momento indimenticabile”.

E invece cosa ricordi delle ultime Olimpiadi?

“Delle Olimpiadi di Londra ho un ricordo bellissimo, entrare nel villaggio e vedere tutta quella gente, è una cosa che fa venire i brividi, poi trovarsi a cenare la sera in mensa con campioni del calibro di Bolt e Phelps, atleti che hanno scritto la storia dello sport è una cosa che ti lascia il segno”.

Ti manca casa?

“La penisola mi manca tantissimo, sopratutto il mare. Sono stato qui finché ho potuto, poi se non sei un calciatore hai bisogno di spostarti anche in base alle esigenze economiche e quindi sono dovuto andare al nord. Ora quando torno mi diverto tantissimo, tanta gente mi riconosce per strada, sono molto contento”.