Ancora dissensi per il “Black Friday”

BlackFridaySorrento

SORRENTO. Si registrano nuove prese di posizione in merito all’opportunità di realizzare o meno il “Black Friday” in programma il 29 e 30 novembre.

 

Questa volta a scendere in campo sono il presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli, Pietro Russo, di Federmoda Napoli, Giuseppe Giancristofaro e di Federcalzature Napoli, Mariolina Formisano.

Attraverso una nota i tre rappresentanti delle associazioni affermano di condividere il dissenso manifestato dall’Ascom di Sorrento in merito all’evento. In particolare ritengono “che la più volte ribadita e certificata posizione del presidente Franco Parisi, sia legittimata dalla necessità di non caratterizzare gli eventi turistici solo ed esclusivamente chiedendo ai commercianti di effettuare fortissimi sconti e vendite straordinarie per avvantaggiare altre categorie che ne trarranno solo benefici senza sforzo alcuno”.

I rappresentanti dei commercianti puntualizzano anche che non ritengono “che questo modello di vendita di stampo newyorkese possa essere applicato “sic et simpliciter” nella realtà commerciale della penisola sorrentina”.

Russo, Giancristofaro e Formisano, quindi, invitano, “l’amministrazione comunale della città di Sorrento a tener conto delle ragioni addotte al riguardo dalla maggiore organizzazione sindacale del terziario presente sul territorio ed evitare questo inutile braccio di ferro”.

RIPRODUZIONE RISERVATA