Ancora disagi per i pendolari della penisola

circumliv

SORRENTO. Dopo la giornata terribile di ieri per la mobilità, con lo stop di treni ed aliscafi e la frana allo Scrajo, stamane gli abitanti della penisola hanno dovuto ancora fare i conti con altri disagi per raggiungere il resto della Provincia.

 

Sulla strada Statale 145 Sorrentina si procede ancora a senso unico alternato, a causa dello smottamento verificatosi ieri nella zona compresa tra lo Scrajo e Capo la Gala. Al momento le notizie che ci arrivano riferiscono di lunghe code sia in entrata che in uscita dalla penisola sorrentina.

Come se non bastasse si registrano disagi anche per il trasporto su ferro, infatti, il treno delle 7 e 30 da Sorrento, quello maggiormente frequentato da pendolari e studenti è stato soppresso. Dalla Circumvesuviana, però, assicurano che per il resto della giornata il servizio dovrebbe procedere regolarmente.

In molti sono stati costretti quindi a recarsi al porto di Sorrento, da dove per fortuna gli aliscafi dell’Alilauro sono partiti senza problemi.

Il malcontento dei cittadini però è palese: “Non è possibile svegliarsi la mattina e non sapere come andare a lavoro – dichiara una ragazza che dopo aver atteso, invano, il treno si è recata di corsa al porto di Sorrento – è una situazione allucinante, se consideriamo tutti i soldi di tasse che paghiamo per gli abbonamenti: siamo stanchi di questa situazione”.