Capri Watch fashion & Accessories

Ancora chiuso il corso Italia a Sorrento, ecco quando apre

cantiere-corso-italia-sorrento

Nuovo rinvio per la conclusione dei lavori lungo il corso Italia di Sorrento al confine con Sant’Agnello. I ritardi nell’esecuzione delle opere per ampliare la carreggiata hanno portato il vice comandante della polizia municipale, Giuseppe Coppola, a disporre una ulteriore proroga dell’ordinanza che impone la chiusura del tratto di strada fino al prossimo 30 aprile.

Provvedimento che prevede lo stop alla circolazione per l’intero arco delle ventiquattr’ore. Dispositivo che stabilisce il divieto di transito veicolare ed anche pedonale tra il vico I Rota ed il vico II Rota. All’incrocio di Marano, inoltre, rimane sospeso l’obbligo di svoltare a destra per chi proviene da via degli Aranci. In pratica ciò significa che auto, scooter e mezzi pesanti fino a 3,5 tonnellate (per quelli oltre c’è il divieto) in uscita da Sorrento potranno percorrere il viale Nizza e proseguire lungo via Rota verso Sant’Agnello.

I Tir oltre le 3,5 tonnellate potranno, invece, attraversare via Rota in direzione di Napoli, però solo tra le 14 e le 16 e dalle 18 alle 7 del mattino successivo. Per quanti da Sorrento o Massa Lubrense intendono uscire dalla Costiera si consiglia di utilizzare la viabilità alternativa lungo la fascia collinare. A Sant’Agnello, per agevolare la circolazione, è stato invertito il senso di marcia di via Crawford che ora si percorre a senso unico in salita verso il corso Italia e ciò ha consentito di ridurre il traffico lungo le strade che attraversano la zona rivierasca della penisola sorrentina.

Intanto a partire da domani e fino al 30 aprile apre anche il cantiere per i lavori di allacciamento della rete fognaria pubblica alla galleria consortile in modo da consentire la dismissione dell’impianto di depurazione del borgo di Marina Grande. Lo scavo per interrare le condotte verrà realizzato lungo via degli Aranci nel tratto compreso tra l’incrocio con via Capo e l’altezza del civico 13. In questo caso previsto il senso unico alternato regolato da impianto semaforico con il limite di velocità di 20 kmh nella parte di strada interessata dalle opere.