Allontana uomo ubriaco e violento, encomio per vigilessa di Meta

municipio-meta

META. La Giunta municipale, su proposta del comandante della polizia locale Rocco Borrelli, conferisce un encomio ufficiale ad un’agente distintasi in servizio. Si tratta dell’assistente Paola Porzio, in organico a tempo pieno ed indeterminato presso il comando dei caschi bianchi di Meta, la quale, come si legge nella motivazione, “in data 10 maggio scorso si è distinta nell’espletamento del proprio servizio, svolgendo, a rischio della propria incolumità, un’azione volta all’allontanamento di un soggetto pericoloso per la sicurezza pubblica e privata. Nell’espletamento di tale azione agiva da sola con coraggio ed in piena autonomia d’azione assicurando alla giustizia il soggetto pericoloso”.

L’agente è intervenuta su segnalazione di alcuni cittadini in merito ad un uomo di colore che dormiva davanti al loro portone di casa in via Cosenza. Avvicinatasi all’uomo lo ha svegliato invitandolo ad allontanarsi, ma quello, visibilmente ubriaco e parlando in inglese, ha rifiutato di spostarsi. La vigilessa a questo punto gli ha chiesto quantomeno di raccogliere la spazzatura gettata in terra, ma ottiene un nuovo rifiuto dai toni sempre più minacciosi.

L’assistente Porzio lo ha, quindi, invitato a raggiungere la stazione dell’Eav per prendere il primo treno. Niente da fare. L’uomo si è incamminato verso via Rivolo. Nel frattempo è sopraggiunto un uomo del posto, Mario Pastore, che ha offerto il proprio aiuto all’agente mentre questa seguiva l’ubriaco tenendolo d’occhio. Poiché via Rivolo è una strada senza uscita, la vigilessa ha tentato di informarlo, ma l’uomo le si è avvicinato con fare minaccioso tanto che il Mario Pastore si è frapposto tra i due. Ne è nata una colluttazione con l’uomo di Meta che ha riportato anche una ferita al volto.

L’ubriaco poi ha raccolto una pietra dalla strada ed ha minacciato di colpire l’agente in testa dicendo che non intendeva farlo veramente solo perché si trattava di una donna. A quel punto si è allontanato entrando in una proprietà privata mentre la Porzio ha allertato i carabinieri della stazione di Piano di Sorrento che sono intervenuti ed hanno fermato l’ubriaco.