Capri Watch fashion & Accessories

Aliscafi Sorrento-Napoli, si punta ad incrementare il servizio

porto-sorrento

Dopo aver raggiunto l’accordo che ha scongiurato la soppressione delle linee di aliscafi sulla tratta Sorrento-Napoli-Sorrento durante il periodo invernale ora arriva la proposta che potrebbe portare addirittura ad un incremento del servizio soprattutto a favore dei pendolari che utilizzano le vie del mare per gli spostamenti nel Golfo. L’iniziativa è del gruppo Volaviamare (Alilauro, Alilauro Gruson, Alicost) il quale, attraverso una nota, conferma che “continuerà a collegare via mare Napoli con Sorrento”.

Non solo. I vertici delle compagnie armatrici fanno sapere che “nell’ottica di un confronto proficuo” intendono “chiedere un incontro con i sindaci del comprensorio, rappresentanti delle esigenze delle comunità locali, finalizzato ad un incremento della linea al fine di determinare attività sinergiche a tutela degli studenti e dei lavoratori”. L’idea è quella di dare vita ad un biglietto unico per il trasporto su gomma e via mare, magari anche attivando una “eventuale collaborazione con Eav”.

Necessità già emersa nel corso del tavolo organizzato martedì scorso dal comandante della Capitaneria di porto di Castellammare, Achille Selleri, per discutere della questione della sorveglianza notturna dei mezzi ormeggiati nel porto di Sorrento e utilizzati dalle compagnie proprio per effettuare i primi collegamenti con il Beverello. In quella occasione gli armatori hanno messo in chiaro che ciò avrebbe provocato un ulteriore aumento dei costi e per questo minacciavano di sospendere gli aliscafi sulla tratta Sorrento-Napoli per tutto il periodo invernale.

Poi la schiarita anche se le compagnie continuano ad evidenziare la necessità di incrementare i passeggeri che utilizzano le vie del mare. Argomento sul quale hanno incontrato la disponibilità del sindaco di Sorrento, Massimo Coppola, il quale chiarisce come “le corse tra Sorrento e Napoli garantiscono la continuità territoriale dell’intero comprensorio, più che mai fondamentale in questo periodo. La nostra priorità è sempre stata quella di salvaguardare il servizio, per non arrecare alcun disagio ai numerosissimi utenti delle vie del mare”.

Ora l’obiettivo è riattivare il cortesy bus per condurre al porto di Sorrento i viaggiatori di tutti i Comuni della penisola sorrentina e il costo di parcheggio calmierato a Marina Piccola per chi utilizza le vie del mare. Proposte condivise anche dall’ex sindaco di Massa Lubrense, Leone Gargiulo e dal presidente di Federalberghi, Costanzo Iaccarino, e che presto potrebbero arrivare sul tavolo del governatore Vincenzo De Luca per ottenere il trasferimento delle corse sulla tratta Sorrento-Napoli-Sorrento nei servizi minimi della Regione. In questo modo non sarebbero più corse legate alla volontà dell’armatore, ma sottoposte all’obbligo di mantenere il servizio per tutto l’anno.