Alimenti senza etichette al bar della scuola: Sequestri e multe per 5mila euro

Sequestrosalumieformaggi

PIANO DI SORRENTO. Stava raggiungendo una scuola per rifornire il bar degli studenti con salumi e formaggi privi delle obbligatorie indicazioni sulla tracciabilità dei prodotti.

 

Ieri mattina, una donna di Pompei di 54 anni è stata fermata alla guida di una Fiat 600, dai carabinieri lungo le strade di Piano di Sorrento, mentre si recava in un istituto scolastico della città. I militari dell’aliquota radiomobile di Sorrento, impegnati nella normale attività di controllo alla circolazione stradale, hanno perquisito l’abitacolo della vettura, rinvenendo sette chili di alimenti, per lo più affettati e prodotti caseari, destinati al bar della scuola.

I prodotti, però, erano trasportati su un veicolo privo delle necessarie autorizzazioni e mancavano del requisito di legge sulle indicazioni di tracciabilità.

In seguito al rinvenimento il controllo si è esteso anche al bar della scuola, gestito da un’impresa di Gragnano, dove i militari dell’Arma, con il personale dell’Asl Napoli3 Sud di Sant’Agnello, hanno rinvenuto altri otto chilogrammi di alimenti (sempre salumi e formaggi, oltre ad alcuni cornetti) privi di etichettatura.

I quindici chili di prodotti sono stati sottoposti a sequestro e poi distrutti da una ditta specializzata. Alla donna che guidava la Fiat 600 ed al titolare della ditta di Gragnagno sono state contestate violazioni amministrative per complessivi 5mila euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA