Capri Watch fashion & Accessories

Alilauro taglia le corse degli aliscafi Sorrento-Napoli, disagi per pendolari, studenti e turisti

aliscafo

Taglio drastico, da domani, delle corse di aliscafi Alilauro tra Napoli e Sorrento. Ne resterà una sola, quella che parte da Sorrento alle 8:10 e da Napoli alle 17:15. Una coppia di corse che, tra l’altro, non sarà effettuata il sabato, la domenica e nei giorni festivi.

Nei giorni feriali, dunque, Alilauro garantisce una coppia unica di corse, invece delle quattro che hanno sempre caratterizzato il servizio nell’estate in corso e delle sei che costituivano il blocco intero delle corse tra Napoli e Sorrento.

La decisione è arrivata inaspettata e ha subito provocato lamentele tra gli utenti: tutti si chiedono cosa ne pensa il presidente della Regione Vincenzo De Luca che, proprio durante l’incontro con gli albergatori a Sorrento per preparare la ripresa, sembrò oltremodo seccato per il fatto che le corse degli aliscafi erano ancora ferme. Tanto seccato che pochi giorni dopo quell’incontro, arrivò l’annuncio della ripresa del servizio da parte di Alilauro.

Ora ci risiamo, con gli albergatori sul piede di guerra, e, soprattutto, con i pendolari in agitazione che temono di doversi cimentare di nuovo per tutto l’inverno con i disagi quotidiani della Circumvesuviana.

Il sindaco Giuseppe Cuomo ha subito rivolto un appello alla Regione: “Non si può – ha detto – interrompere un servizio alla vigilia delle riapertura delle scuole e alla ripresa delle lezioni universitarie. Le corse di aliscafi tra Napoli e Sorrento sono sempre state annuali e tali devono rimanere. Ci vuole una disposizione precisa della Regione perché il territorio sorrentino non può avere un solo servizio pubblico, la Circumvesuviana, che continua a distinguersi per i suoi disservizi. Ci sembra anche sbagliato la scelta della data per attuare il ridimensionamento: moltissime strutture ricettive continuano a funzionare ed è inammissibile che da un momento all’altro si ridimensiona il servizio. Lo ripeto, Sorrento chiede un immediato intervento della Regione per garantire la continuità annuale delle vie del mare”.

Inutile dire che la questione, in questa fase, investe direttamente anche i quattro candidati sindaci che dovranno esprimersi sul rischio che il collegamento di aliscafi tra Napoli e Sorrento diventi solo un servizio stagionale. I trasporti in questa campagna elettorale non sembrano rimbalzare molto fino a questo momento: sta di fatto che senza le corse di aliscafi Sorrento e tutti i Comuni della penisola continuano ad essere serviti solo da una scalcinata Circumvesuviana che, tra l’altro, funziona con le limitazioni dei posti imposte dal Covid.

La questione aliscafi, dunque, irrompe in piena campagna elettorale. Ora si tratta di capire i candidati come intendono affrontare la situazione a pochi giorni dal voto. È evidente che l’appello alla Regione rivolto dal sindaco uscente potrà avere maggiore forza se fatto proprio anche dai candidati alla carica di primo cittadino.

di Antonino Pane da Il Mattino