Al via la rassegna “Incontri al buio”

villa_fondi

PIANO DI SORRENTO. Prende il via la rassegna “Incontri al buio sotto le stelle”, con la doppia formula dei salotti culturali con proiezione di film a tema ed inseriti nella Summertime, il cartellone degli eventi estivi curata dal Circolo Endas Associnema Penisola sorrentina presieduto da Adele Paturzo.

Il ciclo di eventi, ospitato presso Villa Fondi e con la direzione artistica di Antonio Volpe e la conduzione di Carlo Alfaro, avrà inizio domani, giovedì 13 agosto. Alle ore 20 in programma il salotto culturale con Vincenzo Moretti e il libro “Testa Mani e Cuore” (Ediesse editore, 2013) e alle 21 la proiezione del film “I sogni segreti di Walter Mitty” di Ben Stiller (commedia, 100 minuti, 2014).

Il secondo appuntamento è invece fissato per martedì 18 agosto con l’autore Alberto Grasso, il libro “I sentieri del tempo” (Albatros, 2014) e il film “Hitchcock” di Sacha Gervasi (thriller biografico, 94 minuti, 2013). Si riprende poi giovedì 3 settembre con “L’eco del diavolo” (Oxiana edizioni srl, 2013) di Alfredo Ranieri e il film “L’amore bugiardo-Gone girl” di David Fincher (giallo/thriller, 144 minuti, 2014). Giovedì 10 settembre sarà presentato invece il diario di guerra di Vincenzo Capasso intitolato “Uomini nella tormenta” (Homo scrivens, 2014) la cui pubblicazione è stata curata dal nipote Luigi Vitiello, e sarà proiettato il film “Tutte contro lui” di Nick Cassavetes (commedia, 104 minuti, 2014). L’ultimo appuntamento è infine fissato per il 17 settembre con il libro “Quando l’abisso è il tuo corpo” di Anna Bartiromo e il film “Colpa delle stelle” di Josh Boone (drammatico, 120 minuti, 2014).

“Ritorniamo a Villa Fondi – spiega Antonio Volpe – con una speciale edizione della storica rassegna nata oltre trent’anni fa dalla passione per il cinema di qualità di un gruppo di studenti universitari. Uomini e donne, emozioni e generazioni a confronto, libri, autori, film e storie che siamo certi sorprenderanno il pubblico. I libri parlano del lavoro, dei sogni e delle sofferenze, del presente e del passato di persone alla ricerca della loro identità e di un loro ruolo nella società; le pellicole ne riprendono temi e atmosfere amplificandoli sul grande schermo”.