Al via l’iter per un gemellaggio tra Sorrento e San Pietroburgo

SanPietroburgo3

SORRENTO. L’amministrazione comunale avvia la procedura per stringere un patto di gemellaggio con la città russa di San Pietroburgo (che proprio in questi giorni ospita il G20 dei “Grandi del Mondo”).

 

L’altro giorno la Giunta ha approvato la proposta a riguardo formulata dal sindaco Giuseppe Cuomo. L’obiettivo è quello di sottoscrivere un accordo che prevede di sviluppare una serie di interscambi a livello culturale, economico, turistico e scientifico tra Sorrento e la seconda città per importanza e per numero di abitanti della Federazione Russa.

Adesso la palla passa al Consiglio comunale chiamato a ratificare il protocollo d’intesa e tutti gli atti propedeutici. La delibera dell’assemblea cittadina, poi, dovrà essere trasmessa alla presidenza del Consiglio dei ministri, al ministero degli Affari esteri ed alla Regione Campania. A Questo punto sarà necessario nominare un apposito Comitato per il gemellaggio prima di poter sottoscrivere l’accordo definitivo che sancirà la partnership tra le due città.

San Pietroburgo, fondata dallo zar Pietro il Grande, per molto tempo è stata la capitale dell’impero. Oggi conta circa 5milioni di abitanti e vanta il porto più grande della Federazione Russa. Il centro storico della città dal 1990 fa parte del patrimonio dell’Unesco, mentre una delle sue principali attrazioni turistiche è il famoso Museo dell’Ermitage, ospitato nell’ex Palazzo d’Inverno.

Una città, insomma, che racchiude numerosi tesori dal punto di vista storico e artistico e sicuramente Sorrento non potrà che trarre benefici da un gemellaggio con un centro di tale importanza a livello mondiale.

riproduzione riservata