Capri Watch, fashion accessories

Al “San Paolo” una conferenza sulla dieta mediterranea

studenti-san-paolo

SORRENTO. “Scuola e Territorio: un’integrazione possibile. Traguardi raggiunti e… connessioni da creare”. Per l’istituto polispecialistico “San Paolo” di Sorrento un appuntamento per un bilancio delle attività realizzate e per avviare nuove sinergie per il prossimo anno scolastico.

Mercoledì pomeriggio, alle ore 17:30, l’incontro aperto con la conferenza nell’aula magna della scuola sul tema “La dieta mediterranea: un modello alimentare locale e internazionale”, introdotto dalla dirigente Paola Cuomo. Interverranno il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, il consigliere metropolitano di Napoli e sindaco di Meta, Giuseppe Tito, il Direttore Regionale Scolastico Luisa Franzese, Gianfranco Nappi della Fondazione Città della Scienza di Napoli, Antonio Limone, direttore generale dell’Istituto sperimentale zooprofilattico di Portici, Michele Morana dell’Ambasciata Italiana in Giordania, gli chef pluristellati Alfonso Iaccarino e Peppe Aversa, il presidente di Federalberghi Campania, Costanzo Iaccarino. Coordina Antonino Siniscalchi.

Nel corso della conferenza verrà presentato il progetto sulla promozione della dieta mediterranea all’estero, ideato dal docente Filippo De Maio e finanziato dal ministero dell’Istruzione, che vedrà gli studenti dell’indirizzo enogastronomico del “San Paolo” impegnati in vari show cooking e taste experience in Bulgaria, Ungheria, Polonia e Slovacchia. “Un’opportunità formativa di grande valore per gli alunni meritevoli che saranno coinvolti nelle quattro mobilità internazionali, perché permetterà loro di conoscere quanto sia apprezzata e studiata la cultura alimentare italiana nel mondo”, spiega la dirigente Paola Cuomo.

Seguirà la premiazione del concorso di cucina “No Waste – Gala Dinner”, ideato dalla società Penisolaverde, con il Comune e la Fondazione Sorrento. In lizza gli chef dell’hotel Continental e dell’hotel Royal di Sorrento, del ristorante Soul & Fish di Sorrento e del ristorante Lo Stuzzichino di Sant’Agata sui due Golfi. Vincerà questa edizione lo chef che ha saputo realizzare il menu più gustoso con la minor quantità di rifiuti prodotti.

Ci saranno poi incontri tematici, in cui alcuni studenti e i docenti dell’istituto presenteranno i numerosi progetti realizzati nel corso dell’anno scolastico e, al termine, non mancherà un momento conviviale preparato con i prodotti tipici della dieta mediterranea dagli alunni del corso di sala e cucina.