Capri Watch - Fashion Accessories

Al “San Paolo” di Sorrento lo chef bistellato di Costanzo per una cena rifiuti zero

chef-studenti-san-paolo-sorrento

SORRENTO. L’Istituto polispecialistico “San Paolo”, insieme al Comune di Sorrento, alla Fondazione Sorrento e con il prezioso supporto di Penisolaverde, ripropongono la quarta edizione del progetto educativo “No waste Gala Dinner – Stelle al San Paolo” per sensibilizzare i giovani allievi dell’indirizzo enogastronomico ad elaborare una cucina gourmet etica e sostenibile, riducendo lo scarto alimentare. Sono, infatti, proprio i futuri professionisti che debbono essere sensibilizzati a queste tematiche, affinché successivamente loro stessi possano essere dei divulgatori dei principi della sostenibilità alimentare presso i consumatori finali.

chef-nino-di-costanzo

Per conseguire questi obiettivi, il “San Paolo” insieme ai partner istituzionali, si apre al territorio e propone alcune serate, aperte al pubblico, durante le quali sarà possibile degustare “menù sostenibili” e, soprattutto con “zero sprechi”, elaborati da rinomati chef stellati campani e preparati e serviti in stretta sinergia con i giovani allievi della scuola alberghiera sorrentina. Con questa iniziativa, gli alunni partecipanti potranno fare delle esperienze professionali di alto valore tecnico, oltre che, ovviamente, acquisire competenze sulla riduzione degli sprechi.

La prima serata, organizzata presso la monumentale sala ristorante della scuola, è in programma il 12 febbraio con lo chef due stelle Michelin, Nino di Costanzo, patron del Ristorante “Danì Maison” di Ischia (foto a lato). La preside Paola Cuomo evidenzia che sono in fase di definizione anche altre due serate con altri chef stellati campani e a breve saranno diffuse le due nuove date, così come previsto nel progetto “Stelle al San Paolo”.

È possibile acquistare il ticket per ogni cena di gala presso la segreteria della scuola. Per eventuali altre informazioni si può contattare l’Istituto “San Paolo” al tel. 0818071005, chiedendo del professor Matteo di Palma oppure della professoressa Francesca Felici (francesca.felici@isusanpaolo.it). I fondi raccolti saranno destinati al potenziamento dei laboratori professionali e per l’arricchimento dell’offerta formativa a favore degli studenti del “San Paolo”.