Al ristorante Il Buco di Sorrento gemellaggio gastronomico con la cucina cinese

aversa-cina

SORRENTO. Gemellaggio gastronomico tra Sorrento e la Cina. Un viaggio alla scoperta della cucina orientale perlopiù sconosciuta a noi europei. A farsi promotore di questo scambio di conoscenze tra fornelli e tegami è Peppe Aversa, patron del ristorante stellato Il Buco di Sorrento.

Proprio il locale che sorge nel cuore antico della città del Tasso durante il fine settimana ospita “Chinese Wind”, due serate dedicate alla scoperta della gastronomia cinese, con menu elaborati e realizzati dagli chef dello Jinling Hotel di Nanjing. Evento che gode del patrocinio della Fondazione Sorrento presieduta da Gianluigi Aponte e diretta da Gaetano Milano.

chef-cinesi-il-buco

Una collaborazione, quella tra la dirigenza e lo staff del prestigioso 5 stelle cinese da mille stanze e lo chef sorrentino nata dopo che Aversa è stato per due volte ospite della struttura alberghiera per far conoscere la dieta mediterranea. “Quando sono stato al Jinling per la prima volta – racconta il patron de Il Buco – pensavo che in Cina la cultura del cibo fosse molto lontana dalla nostra. Invece ho scoperto un mondo nuovo rispetto a quello che ci viene raccontato, fatto di amanti della buona tavola e di veri appassionati della nostra cucina”.

Ed ora Peppe Aversa, che i suoi colleghi orientali hanno ribattezzato il “Marco Polo del gusto”, ha deciso di farsi promotore di uno scambio tra le due culture gastronomiche ospitando gli chef dell’Jinling Hotel che per due giorni proporranno i sapori orientali più autentici ai clienti del locale di Sorrento. “Chi vorrà provare questa esperienza – conclude lo chef – avrà modo di apprezzare il meglio della cucina cinese, scoprendo anche inaspettate commistioni con alcuni dei nostri piatti tipici”.