Al posto del parcheggio un parco dedicato a Giò Giò Antonetti

antonetti1122

SORRENTO. Un’iniziativa che sta già riscuotendo un grande successo. Un gruppo pubblico nato su Facebook questa mattina e che già può contare su oltre 500 iscritti. Un’idea semplice ma al tempo stesso rivoluzionaria per Sorrento: recuperare il giardino di agrumi del fondo di via Rota dove si intendeva realizzare l’ennesimo parcheggio e dedicarlo alla memoria di Giò Giò Antonetti.

Al via il processo per il parcheggio di via Rota

“Il parcheggio deve ridiventare giardino – spiega Renato Antonetti, promotore dell’iniziativa -. Bisogna ripiantare gli alberi che esistevano e farne un parco pubblico per bambini e anziani di Sorrento, le fasce deboli della società, per cui Giò si è battuto fino a perdere la vita, e dedicarlo a lui, ricordando alle generazioni future che la tutela dell’ambiente e del proprio territorio è un dovere di tutti, sopratutto dei cristiani, così come ricorda Papa Francesco quando dice …non chiudete occhi ed orecchie, non fatevi vivere … quello che resta di noi è la nostra memoria e quello per cui abbiamo vissuto…”.

Si spera che al progetto aderisca un numero sempre maggiore di persone e che si possa trasformare in realtà nel più breve tempo possibile.