Al porto di Marina d’Aequa nuovi servizi per la pesca

marina-d'aequa

VICO EQUENSE. Otto locali destinati ad ospitare servizi per la pesca realizzati a Marina d’Aequa. Cinque sono destinati ad ospitare le attrezzature dei pescatori, uno per la cella frigo e la macchina per la produzione del ghiaccio, uno riservato all’impianto per l’aspirazione e lo stoccaggio degli oli esausti e scarichi di sentina, l’ultimo per servizi igienici e spogliatoi.

Il restyling del porticciolo di Marina d’acqua è stato promosso dall’amministrazione comunale di Vico Equense, che in parte ha finanziato l’opera accendendo al “Fondo europeo per la pesca 2007-2013 – Porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca”.

Si tratta di un’operazione che, nel suo complesso, costa 1milione e 545mila euro. Tra le altre opere previste, l’ampliamento e la messa in sicurezza del tratto iniziale della banchina per renderla più sicura e funzionale all’accesso dei pescherecci e degli eventuali mezzi di emergenza, la pavimentazione con il basolato in pietra lavica, l’impianto di illuminazione dell’intero molo e la creazione di una rete di distribuzione idrica-elettrica composta da colonnine da posizionare a bordo banchina per la fornitura dei servizi ai natanti.