Ai nastri di partenza i lavori per la metanizzazione

Sorrento0305gr8

SORRENTO. Al via i lavori per la metanizzazione cittadina. Dal Comune annunciano che il cantiere si aprirà lunedì prossimo, 21 gennaio.

 

Come previsto i lavori avranno inizio dal centro cittadino. Gli operai ed i macchinari della Seteap – il consorzio formato dall’Arips e da Napoletanagas nato allo scopo di realizzare la rete del gas in penisola sorrentina – entreranno in azione lungo il corso Italia. Il primo tratto interessato dallo scavo per la posa delle condotte sarà quello tra piazza Tasso e l’incrocio di Marano. Da qui si proseguirà per il viale Nizza e poi verso via Rota e le zone limitrofe.

In base al progetto elaborato dai tecnici della Seteap, le opere – il cui costo complessivo ammonta a 5milioni e 500mila euro – si prevede la realizzazione di una condotta principale che sarà collegata a quella proveniente da Sant’Agnello, dalla quale si snoderanno le diramazioni per raggiungere tutte le zone della città di Sorrento. In base ai dati forniti dal consorzio, la rete sarà formata da 41 chilometri di tubature, tre impianti intermedi di riduzione e regolazione della pressione del gas, 1400 diramazioni per il collegamento degli edifici ed oltre 3800 punti di fornitura. I tempi previsti per l’ultimazione degli interventi si aggirano sui 36 mesi.

Una nota importante: per tutta la fase di realizzazione della rete sono previste condizioni agevolate per la richiesta di allaccio. In questo caso il contributo a carico dei richiedenti sarà solo di 54,37 euro, compresa Iva.

L’amministrazione comunale ha anche chiesto alla Seteap di ridurre al minimo i disagi per la circolazione stradale durante le fasi di costruzione di una fondamentale infrastruttura. In base a ciò è stato stabilito di sospendere le opere, nel centro cittadino, durante i periodi di maggiore afflusso turistico, mentre si continuerà a lavorare nelle zone periferiche. “È una precisa volontà di tutti quella di ridurre al minimo i disagi per residenti e turisti – dichiara il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo –. L’infrastruttura rappresenta un’importante opera al servizio di cittadini e imprese. L’apertura dei cantieri sarà anche l’occasione per procedere al rifacimento del manto stradale di numerose arterie stradali”.

“L’inizio dei lavori a Sorrento – sottolinea l’amministratore delegato di Seteap, Giuseppe Maiello – rappresenta un tassello fondamentale nell’ambito del processo di metanizzazione della penisola sorrentina e un’opportunità di sviluppo per un territorio che da sempre si distingue per la moderna e accogliente ricettività turistica”.

La scelta del metano, che si attesta tra le fonti energetiche più pulite, offre un ulteriore impulso allo sviluppo di un turismo più sostenibile e attento all’ambiente. Inoltre, grazie alla continuità di erogazione, è possibile evitare ingombranti stoccaggi di combustibili e quindi ridurre il numero di autocisterne e mezzi pesanti adibiti al loro trasporto che attraversano le strade della penisola con gravi ripercussioni sulla viabilità.