Aggressioni e furti nel weekend della penisola sorrentina

carabinieri_notte

SORRENTO. Nell’ambito delle operazioni per la sicurezza nelle stazioni della Circumvesuviana della penisola sorrentina i carabinieri denunciano 4 persone per furto ed un giovane per aggressione.

I militari dell’Arma di Piano di Sorrento hanno denunciato in stato di libertà due fratelli gemelli 18enni di Portici bloccati nella locale stazione dell’Eav e trovati in possesso di una bici elettrica rubata poco prima in via Cavone.
La vittima del furto è un 31enne del luogo a cui è stato subito restituita la bicicletta.

A Meta i carabinieri sono risaliti all’identità di 2 ladri di iPhone, denunciandoli: si tratta di un 28enne e di un 19enne di origini marocchine che avevano rubato lo smartphone da un’auto in sosta nel centro cittadino. Sono stati bloccati dagli uomini del capitano Marco La Rovere mentre stavano tentando di allontanarsi dalla zona salendo sul primo treno in transito. Anche in questo caso il cellulare rubato è stato rinvenuto e subito restituito al legittimo proprietario.

A Sorrento, infine, nella notte tra sabato e domenica era stato aggredito a pugni un 21enne di Massa Lubrense nella piazza antistante la stazione. I carabinieri hanno identificato l’aggressore: si tratta di un 22enne del luogo già noto alle forze dell’ordine che è stato denunciato per lesioni aggravate.