Accordo trovato per l’apertura del terzo parcheggio pubblico nella zona di Sant’Agata

Chiesasantagata

MASSA LUBRENSE. Dopo 15 anni di attesa, sembra ormai essere arrivato ad un punto di svolta la questione della nuova area per la sosta auto nella zona di Sant’Agata sui due Golfi. Un parcheggio che si affiancherà a quelli di via Deserto e di via Pontone, garantendo la riduzione del numero di veicoli lungo le strade della zona collinare di Massa Lubrense.

 

Viene, quindi, rispolverato un piano previsto negli anni Novanta e mai realizzato.
 Nel 2004, inoltre, l’ufficio tecnico comunale elaborò un progetto sulla base d’un protocollo d’intesa tra l’immobiliare Parco Livia ed il Comune, che prevedeva la realizzazione dell’area di sosta sulla copertura dell’autorimessa e dei box pertinenziali realizzati dalla stessa società Parco Livia a monte del corso Sant’Agata ed a confine col viale Petagna. Ora l’attesa svolta. La convenzione tra il Comune e l’immobiliare è stata firmata la settimana scorsa: Parco Livia s’impegna a cedere all’amministrazione per la cifra di 1 euro il diritto di superficie dell’area di copertura dei box interrati di proprietà della società. In cambio il Comune dovrà mettere in sicurezza l’area di sosta e realizzare le opere richieste dalla legge per un parcheggio pubblico a rotazione il cui progetto, affidato all’architetto Massimiliano Pane, è inserito nel piano triennale 2014-16 dei lavori pubblici, elaborato dal responsabile dell’ufficio tecnico comunale Luigi Mollo.

“Gli ultimi dettagli per il perfezionamento degli atti per il passaggio definitivo del parcheggio al Comune – spiega il sindaco Leone Gargiulo – sono l’approvazione presso la Provincia della variante urbanistica dell’area, in via di redazione da parte dell’architetto Mollo e la delibera del Consiglio comunale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA