Accordo tra Comune e Lega navale italiana per corsi di navigazione e tutela del mare

Sorrento Porto Scutari

SORRENTO. Un protocollo d’intesa con lo scopo di sensibilizzare i giovani verso la sicurezza della navigazione ed incentivare la salvaguardia dell’ecosistema marino.

 

È quanto stabilito nell’accordo sottoscritto tra il Comune di Sorrento e la locale sezione della Lega Navale Italiana, ratificato l’altro giorno con una delibera di Giunta municipale.

Patto che si fonda sulle recenti disposizioni normative contenute nel Codice della Navigazione che prevedono il passaggio di alcune competenze dalle capitanerie di porto alle Regioni ed ai Comuni.

Il documento, inoltre, tiene conto del Piano sanitario regionale e del Piano integrato sociale che prevedono il coinvolgimento dei giovani nelle attività di valorizzazione turistica ed economica della Regione, nella promozione del turismo nautico e dei sistemi e servizi di intermodalità terra-mare, nella salvaguardia del paesaggio e dell’ambiente oltre che del patrimonio monumentale e archeologico subaereo e subacqueo, nella sicurezza della navigazione, nella creazione e rifunzionalizzazione delle attività economiche e nello sviluppo occupazionale.

In questa ottica la sezione di Sorrento della Lega navale italiana, presieduta da Guido Gargiulo, in base al protocollo d’intesa stipulato con il Comune, si impegna a promuovere le attività marinare con particolare attenzione al mondo giovanile ed alle fasce più deboli della popolazione, ad avviare corsi di avvicinamento alle attività ed agli sport del mare, a tenere lezioni di base per condurre natanti ed imbarcazioni che non necessitano di patente nautica ed a promuovere la difesa del territorio marino.

Dal canto suo, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Cuomo, si rende disponibile a collaborare per il perseguimento dei fini della Lega navale italiana ed a mettere a disposizione le aree del demanio marittimo per le finalità dell’ente.

RIPRODUZIONE RISERVATA