Abusi edilizi, sequestri al lido de La Solara

lido-solara

SORRENTO. Abusi edilizi e demaniali, ai quali si aggiunge la violazione delle norme a tutela dei siti archeologici. Sono i reati ipotizzati dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata che ha disposto il sequestro per il lido La Solara, presso i Bagni della Regina Giovanna del Capo di Sorrento. Denunciato un 91enne che risulta essere il legale rappresentante della società titolare della concessione demaniale.

Gli uomini della Polizia di Stato, della Polizia provinciale e della Capitaneria di Porto hanno effettuato una serie di controlli all’interno del lido balneare dove è stata riscontrata una serie di (presunte) irregolarità relative alla passerella di accesso e ai paletti, oltre alla superficie in concessione, il tutto in un’area di rilevante interesse archeologico. I controlli sugli scarichi, invece, eseguiti dalle forze dell’ordine con il supporto dei tecnici del Comune e della Gori, non hanno evidenziato irregolarità.