Capri Watch, fashion accessories

Abusi edilizi, 12 soggetti denunciati dai caschi bianchi di Sorrento

abusivismo-edilizio

SORRENTO. L’abusivismo edilizio non conosce pause, neanche nel pieno dell’estate. Lo conferma il fatto che nel corso del mese di agosto sono stati “pizzicati” altri 12 soggetti dediti alla realizzazione di opere non preventivamente autorizzate nel territorio comunale di Sorrento. Le verifiche presso i cantieri sono state eseguite dagli agenti del nucleo anti abusivismo della polizia municipale e dai funzionari dell’ufficio Tecnico dell’ente di piazza Sant’Antonino.

Controlli che hanno portato ad individuare in via dell’Accademia il cambio di destinazione d’uso di un deposito in locale commerciale. Denunciati alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata la società che ha commissionato gli interventi ed il direttore dei lavori. Sempre in centro, ma lungo corso Italia, rilevata la posa senza autorizzazioni di una canna fumaria per un pubblico esercizio. Deferiti proprietario della struttura e direttore dei lavori. In via degli Aranci, invece, individuate opere abusive per l’ampliamento di volume di un immobile preesistente attraverso una diversa disposizione degli interni ottenuta tramite demolizioni e tagli di muratura portante. Realizzate anche delle rampe di scale oltre al cambio dei prospetti e ad opere minori. Denunciato il titolare.

Numerosi gli abusi individuati in periferia, in particolare lungo via Nastro Verde. In un terreno sono state realizzate tre tettoie rispettivamente di 12, 8 e 4 metri quadrati. Deferito il proprietario. A poca distanza è stato sequestrato un manufatto in tufo che in precedenza era un deposito poi trasformato ad uso abitativo ed ampliato da 19 a 30 metri quadrati. Realizzate anche opere di sistemazione esterna. Deferita la proprietaria ed il direttore dei lavori. Sempre nella zona di via Nastro Verde rilevata la violazione dei sigilli in un terreno dove è stata sistemata una rete metallica di 67 metri lineari, edificato un muro in cemento lungo 14 metri ed alto 3, ed opere di sistemazione esterna. Al tutto sono stati apposti i sigilli mentre la titolare è stata segnalata all’autorità giudiziaria.

Presso un immobile di via Traversa Capodimonte i caschi bianchi ed i tecnici comunali hanno rilevato la sostituzione degli infissi delle verande, la posa di lamiere coibentate, l’eliminazione di una scala a chiocciola, la realizzazione di una rampa di 12 metri e di un cappotto termico esterno. Denunciato il proprietario. Infine lungo via Capo, presso un fabbricato oggetto di richiesta di condono, realizzate opere di sistemazione esterna ed alcune tettoie, nonché la posa di una canna fumaria. Deferiti i due proprietari.