Abiti griffati falsi, tre denunciati in penisola sorrentina

abiti-griffe-contraffatti

MASSA LUBRENSE. Un maxi sequestro di merce contraffatta è stato eseguito dalle fiamme gialle. T-shirt, tute e giacche: sono circa 300 gli indumenti di marchi taroccati che gli uomini della Guardia di Finanza, guidati dal tenente Nunzio Difonzo, hanno sequestrato ad un uomo di Massa Lubrense accusato di rifornire di false griffe molti negozi della costiera sorrentina.

Su di lui pendono ora le accuse di contraffazione e di ricettazione. I sequestri erano già scattati per 300 tra maglie, berretti e sciarpe contraffatti rinvenuti in due negozi di Sorrento dove erano stati trovati pure liquori scaduti e bibite in lattina con data di scadenza abrasa o cancellata. I titolari sono stati denunciati per contraffazione, truffa e frode in commercio.