Capri Watch, fashion accessories

Abbac: “La Regione convochi Tavolo per trasporto pubblico in Penisola Sorrentina”

Circum

Gentile direttore

promettendoLe di chiudere con il presente intervento il confronto di questi giorni con il dottor Antonino Pane (soprattutto per non tediare i lettori) rispondo alle osservazioni che mi sono state rivolte.

Prima cosa voglio tranquillizzare il dottor Pane sia sulla mia conoscenza delle dinamiche dei trasporti locali sia sulla mia conoscenza del servizio della Circumvesuviana.

Per il primo punto, la mia lunga esperienza associativa (sono stato presidente Confindustria Campania Piccola Industria e vicepresidente dell’Unione degli Industriali di Napoli) mi ha portato a organizzare in prima persona iniziative e analisi anche sui problemi dei trasporti locali.

Per il secondo punto anche io faccio parte di quell’esercito di infelici che subiscono i disservizi della Circumvesuviana vivendo da oltre 40 anni a Meta, lavorando a Napoli e prendendo spessissimo il treno a varie ore del giorno.

Nessuno ha mai pensato o affermato che il servizio della Vesuviana sia decente o passabile. Sarebbe una follia farlo.

Mi consenta però che mi sembra alquanto originale affermare che i pochi successi della Circumvesuviana siano direttamente imputabili al presidente De Luca e gli insuccessi responsabilità del presidente De Gregorio.

Inoltre mi sembra giusto come si evidenzia una situazione drammatica di questo servizio, non prendere atto dell’andamento degli ultimi tre anni che vede alcuni risultati positivi, anche se assolutamente insufficienti

Apprezzo molto l’azione che Il Mattino e penso Lei in prima persona avete fatto affinché il Campania Express preveda una fermata anche a Castellammare di Stabia.

E auspicherei tanto che con analoga autorevolezza possiate rilanciare il nostro appello, che a nostro avviso è il cuore del problema e cioè che la Regione Campania convochi senza indugi il Tavolo permanente del trasporto da e per la penisola sorrentina per definire un’azione coordinata di iniziative nel breve, medio periodo, azione ovviamente che non può prescindere anche e soprattutto dalle condizioni delle linea ferroviaria.

Infine Lei torna sul mancato buon senso relativo alla premiazione al Museo Correale.

Le ripeto che nessuno ha collegato o paragonato tra di loro le imprese premiate.

Sono state apprezzate e premiate specifiche iniziative svolte da tali società, motivandole nel dettaglio.

Ed è stata l’occasione di raggiungere anche risultati concreti quali una maggiore collaborazione di Gesac con la Penisola Sorrentina e le corse notturne nel 2019 di Eav tra i Comuni della Penisola.

Risultati concreti dunque.

La Penisola Sorrentina deve unire le forze per affrontare gravi problemi come il trasporto.

E forse è anche questa mancanza di coesione che ha determinato il progressivo decadimento di un servizio come quello della Circumvesuviana.

A presto

Sergio Fedele

Settore Extralberghiero Abbac Penisola Sorrentina