A Villa Fiorentino i grandi della scultura italiana del ‘900

villa fiorentino

SORRENTO. Dalla pittura alla scultura. A Villa Fiorentino, sede della Fondazione Sorrento, in questi giorni si lavora intensamente. I curatori stanno rimuovendo le tele dei grandi pittori italiani del XX secolo per fare posto alle sculture degli artisti del Belpaese che, nello stesso periodo, si sono dedicati alla ricerca plastica.

Tutto sarà pronto per il prossimo 8 luglio, alle ore 19, quando è in programma l’opening dell’esposizione. Dal giorno successivo e fino al prossimo primo novembre la mostra dal titolo “Visioni trasversali nella scultura italiana del XX secolo” potrà essere visitata dai sorrentini e dai turisti. Anche se, in realtà, da diversi mesi è possibile scoprire in anteprima fra le piazze di Sorrento le opere di grandi dimensioni di alcuni degli artisti presenti a Villa Fiorentino.

La ricerca dedicata ai grandi scultori del ‘900 entra quindi nel vivo: i visitatori saranno accompagnati fra le sale della splendida villa del corso Italia di Sorrento in un percorso che li porterà a scoprire la diversa velocità – in confronto alla pittura – con la quale la scultura ha attraversato il secolo scorso, non senza trovare punti di contatto e stimoli reciproci.

Fra le “impressioni dal passato” e la “nuova figurazione”, dalla “scultura del secondo dopoguerra”, agli esperimenti informali e astratti opere e artisti si incrociano e si confrontano in un dialogo possibile, ricco di stimoli e nuovi spunti di discussione.

Dopo l’inaugurazione, la mostra sarà aperta dal 9 luglio fino al primo novembre, tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 21, sabato domenica e festivi fino alle 22. Il biglietto d’ingresso è di 5 euro, mentre il ridotto per i gruppi superiori a 20 persone è pari a 3 euro, gli studenti pagano 2 euro.