A Sorrento un convegno sulla pianificazione successoria

soldi-contanti-

Ogni anno, in Italia, il 5,5% di tutti i contenziosi civili riguardano eredità e successioni, spesso con dolorosi conflitti generazionali che si consumano all’interno delle famiglie. Gli italiani, un po’ per scaramanzia, e molto per poca conoscenza delle normative, scelgono di non affrontare il nodo della propria eredità, lasciando ai propri cari, spesso a loro volta impreparati, il difficile compito di dovere affrontare l’iter della successione e divisione di conti correnti, immobili, quote societarie e altri beni, dovendo inoltre far fronte, con ingenti somme, ad oneri e tasse.

Tutto ciò potrebbe essere evitato facendo ricorso allo strumento della pianificazione successoria: un agile percorso, disegnato da consulenti finanziari, che consente di gestire al meglio, in vita, il patrimonio finanziario, e per i successori di minimizzare il carico fiscale.

Delle opportunità offerte dalla pianificazione successoria, delle forme di testamento e polizze sottoscrivibili, dei vantaggi in termini fiscali, e della prevenzione dei contenziosi civili per eredità all’interno dei nuclei familiari, si parlerà venerdì 1 dicembre 2017, alle ore 18, a Sorrento, al Museobottega della Tarsialignea, nel “Forum Allianz” promosso da Valdemaro e Luigi Giardullo, dell’agenzia Allianz di Sorrento Centrale.

Ad analizzare le prospettive e i vantaggi della pianificazione successoria sarà Davide Montrucchio, dello Studio Montrucchio e Capello di Torino, specializzato nella gestione delle dichiarazioni di successione e nella consulenza ereditaria.