Capri Watch, fashion accessories

A Sorrento lavori pubblici per 23milioni in 3 anni

comune-sorrento

SORRENTO. Poco meno di 2,8milioni per l’anno in corso, ben 10milioni e 600mila euro per il 2018 e 9,2milioni per il 2019. Sono le somme che l’amministrazione comunale di Sorrento ha previsto di spendere in lavori pubblici nel prossimo triennio. La maggior parte degli interventi saranno realizzati con fondi propri dell’ente di piazza Sant’Antonino, magari attingendo alle risorse derivanti dall’Imposta di soggiorno versata dai turisti.

Per quanto riguarda l’anno in corso l’opera più rilevante – che in questo caso sarà realizzata grazie ai fondi del soggetto che si aggiudicherà la concessione – è il recupero e la riqualificazione delle strutture dell’ex eliporto de Le Tore, nella zona collinare. Si prevede una spesa di poco più di un milione di euro.

Sempre nel 2017 il piano redatto dal responsabile dell’ufficio Lavori pubblici del Comune di Sorrento, ingegnere Alfonso Donadio, prevede la sistemazione di strade e del verde pubblico, oltre alla manutenzione di immobili pubblici come la sede del comando della polizia municipale. in cantiere anche il restauro del Chiostro di San Francesco e del Sedil Dominova.

Per il prossimo biennio, invece, tra le opere più rilevanti c’è il ripristino di via Fontanelle (per 4,4milioni di euro), la sistemazione di piazza Lauro (circa 930mila euro), la ricostruzione del plesso scolastico di Cesarano (un milione e 575mila euro), il recupero e la valorizzazione del sito della Regina Giovanna (3milioni e 500mila euro), la realizzazione del parcheggio per i motorini nell’area sottostante piazza Tasso (un milione e mezzo circa) il recupero e la valorizzazione dei reperti archeologici con la realizzazione dei bagni pubblici per diversamente abili nella parte sottostante piazza Veniero (per poco meno di un milione e 200mila euro).