Capri Watch, fashion accessories

A Sorrento la presentazione del libro “Beauty Coach”

presentazione-libro-fiorella-donati

SORRENTO. “Il chirurgo plastico, estetico e ricostruttivo deve possedere tre qualità fondamentali: essere un rigoroso scienziato, con una perfetta conoscenza dell’anatomia umana; essere un esteta, con un animo artistico ed un’intima inclinazione alla bellezza, all’armonia e alla grazia; essere un fine psicologo per cogliere le motivazioni più nascoste del paziente ed indirizzarle verso un percorso di soddisfazione e di benessere. Il paziente, che si rivolge a me con fiducia, io non lo cambio, non lo trasformo, semplicemente metto in evidenza tutto quanto ha già di bello. Ecco perché questa meravigliosa professione, che corre il rischio di diventare volgare, sintetizza in sé il mio trasporto per l’arte e per la bellezza. Ed io mi sento una guida alla bellezza, intesa come corrispondenza tra l’interno e l’esterno, tra il dentro e il fuori, una risultanza armonica di cuore, di testa e di corpo”.

Questa filosofia, umana e professionale, ispira le trecento pagine del bellissimo libro-trattato del chirurgo plastico, estetico e ricostruttivo, Fiorella Donati, dal titolo “Beauty Coach”, edito da Sonzogno Editori, che sarà presentato sabato 21 gennaio, alle ore 17, presso la Sala Consiliare del Comune di Sorrento. L’importante manifestazione, promossa dall’amministrazione comunale di Sorrento, sarà introdotta dai saluti di benvenuto del sindaco, Giuseppe Cuomo, e dell’assessore alla Cultura, Maria Teresa De Angelis.

Ne discuteranno con l’autrice, la quale risponderà anche alle domande del pubblico: Rosellina Russo, ex presidente della Provincia di Napoli, Marilicia Salvia, capo redattore de “Il Mattino”, Antonino Siniscalchi, giornalista, e lo scrittore Raffaele Lauro. “Fiorella Donati – ha dichiarato Lauro – rappresenta un’altra gloria professionale della penisola sorrentina, a livello internazionale. Sono certo che la sua terra di origine le tributerà, in questa speciale occasione, il riconoscimento che merita”.