A Sorrento giro di vite per il carico e scarico delle merci

carico-scarico-4

SORRENTO. Una nuova disciplina che consenta di eliminare tutti gli abusi da parte di chi effettua le operazioni di carico e scarico delle merci. Il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, ha deciso di imporre un giro di vite per evitare la sosta selvaggia di camion e furgoni lungo le strade cittadine. Basta fare un giro in centro per rendersi conto del caos provocato da automezzi parcheggiati negli stalli per i disabili ed in quelli riservati agli autobus di linea, oppure sulle strisce pedonali e sui marciapiedi.

carico-scarico-2

Al tempo stesso si punta anche a decongestionare, almeno in parte, il traffico alleggerendolo del via vai dei mezzi pesanti. Obiettivi che l’amministrazione comunale intende raggiungere grazie ai restrittivi vincoli imposti da un’ordinanza che tiene conto di quanto dispone il Nuovo Codice della Strada varato di recente dal Parlamento che assegna ai Comuni la possibilità, attraverso un provvedimento del primo cittadino, di “prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli di categoria N utilizzati per il carico e lo scarico di cose”.

Il nuovo dispositivo entrerà in vigore il prossimo 4 settembre in modo da dare il tempo agli addetti di modificare la segnaletica presente lungo le strade adeguandola alla nuova normativa. Vediamo cosa prevede. Le operazioni di carico e scarico delle merci potranno essere effettuate solo nei giorni feriali e rispettando una precisa tabella oraria: dalle 7 alle 10 e dalle 14 alle 16:30.

carico-scarico

Ci sono, però, delle eccezioni. La prima riguarda le zone interessate dalla ztl del centro cittadino e via Calata Punta Capo, l’arteria che conduce ai Bagni della Regina Giovanna, dove tale attività viene limitata alla fascia oraria mattutina tra le 7 e le 10. Presso i borghi marinari (Marina Piccola, Marina Grande e Marina di Puolo), invece, gli orari variano solo per quanto concerne la fascia pomeridiana, prevedendo una finestra temporale tra le 19:30 e le 21:30. Solo il carico e scarico di prodotti altamente deperibili e di medicinali potrà essere effettuato anche nei giorni festivi, ma sempre rispettando i medesimi orari.

In questi giorni si stanno predisponendo tutti gli stalli riservati alla sosta degli automezzi che effettuano le operazioni di movimentazione delle merci, i quali, comunque, non potranno fermarsi per più di 15 minuti esponendo il disco orario. In tali spazi è previsto il divieto di sosta con rimozione coatta per tutte le altre categorie di veicoli. In molti casi, infatti, gli autisti ed i corrieri sono costretti a sostare fuori dagli stalli loro riservati perché li trovano occupati. Solo nei giorni festivi le autovetture potranno parcheggiare in queste aree, sempre, però, per un massimo di un quarto d’ora ed esponendo il disco orario in modo ben visibile. Nel caso in cui nei giorni festivi chi consegna merci deperibili e medicinali trovi gli spazi occupati potrà sostare nelle strisce blu e per 15 minuti al massimo.

carico-scarico-1

Infine il sindaco Cuomo con la propria ordinanza dispone impone che “gli esercenti le attività commerciali ed i pubblici esercizi sono obbligati ad indicare, nell’ordine di acquisto, gli orari prescritti per la consegna della merce. In caso di inottemperanza sarà irrogata a loro carico la sanzione amministrativa da 50 a 150 euro”.