A Sorrento due eventi dedicati a Lucio Dalla ed Enrico Caruso

dalla3

SORRENTO. Un omaggio a Lucio Dalla, in occasione del trentennale dell’incisione della celebre “Caruso”. Un viaggio, attraverso la danza, che parte da Sorrento per raggiungere Roma, Tirana e New York, prime tappe di una tournée destinata a toccare tutti i continenti.

Si intitola “Caruso e altre storie italiane”, il progetto ideato dal regista e coreografo italo-africano Mvula Sungani con il patrocinio e il sostegno del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, del Comune di Sorrento e della Fondazione Lucio Dalla.

Uno spettacolo nato per promuovere la penisola sorrentina nel mondo, con le canzoni e le voci che l’hanno fatta conoscere al grande pubblico, rese “tridimensionali” dalla physical dance (una tecnica di danza contemporanea ideata in Italia) e dalla grazia e l’eleganza dell’étoile Emanuela Bianchini.

Due le date: il 3 e 4 settembre prossimi, alle ore 21, al Chiostro di San Francesco di Sorrento, con ingresso libero. La prima serata prevede le “Lezioni di Rock”, un racconto a due voci su Dalla, a quattro anni dalla scomparsa, condotto dai critici musicali Ernesto Assante e Gino Castaldo, per ripercorrere le trasformazioni e le composizioni, le difficoltà e le rinascite, le invenzioni e gli esperimenti di una figura centrale della nostra canzone d’autore. L’indomani sarà protagonista Emanuela Bianchini, accompagnata dai solisti della Mvula Sungani Physical Dance, con la presentazione in anteprima del balletto “Caruso”.

“Sorrento ha da sempre puntato sulla musica e sulla grande danza come volano promozionale e culturale del proprio territorio – spiega il sindaco, Giuseppe Cuomo -. E’ per questo che abbiamo accolto con entusiasmo l’opportunità di celebrare ancora una volta Lucio Dalla ed Enrico Caruso, due artisti che hanno contribuito ad accrescere la fama della nostra città nel mondo”.

“Siamo particolarmente felici di potere rendere un nuovo omaggio al nostro concittadino onorario, Lucio Dalla – interviene l’assessore agli Eventi, Mario Gargiulo -. Attraverso due grandi esperti di musica come Assante e Castaldo, l’indiscussa professionalità di un coreografo e regista del calibro di Sungani e la bravura di una ètoile come Bianchini, trasformeranno le due giornate in un grande evento, destinato a lasciare una traccia”.