Capri Watch fashion & Accessories

A Sorrento corsa per adeguare le scuole alle misure anti Covid

vittorio-veneto-2802-3

A Sorrento è corsa contro il tempo per adeguare gli edifici scolastici alle misure anti Covid prima dell’inizio delle lezioni. Il governo, ed in primis il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, sono fermi nell’indicare la data fissata per il ritorno tra i banchi degli studenti nel 14 settembre. Amministrazioni comunali e regioni, invece, in questi giorni stanno attuando un forte pressing nei confronti dell’esecutivo perché si arrivi ad uno slittamento e la prima campanella suoni dopo l’appuntamento elettorale, il 24 o il 28 settembre, oppure direttamente il primo ottobre. Proprio ieri alcune regioni, (per ora non la Campania) hanno deciso di rinviare al 24.

scuola-angelina-lauro-sorrento

Fatto sta che nella migliore delle ipotesi c’è un mese di tempo per eseguire gli interventi strutturali previsti, nella peggiore appena un paio di settimane. Per cui è necessario fare presto per poter garantire agli alunni che frequentano le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Sorrento, il rientro in classe in assoluta sicurezza e nel pieno rispetto delle norme contro la diffusione del contagio. Operazione complicata anche potendo contare per assegnare l’appalto per l’esecuzione delle opere sulle procedure semplificate di approvazione e di affidamento introdotte dal decreto-legge 76 del 16 luglio 2020.

scuola-tasso-sorrento

A Sorrento, come stabilito dal dirigente del settore Lavori pubblici del Comune, l’ingegnere Elia Puglia, d’intesa con le dirigenti dei due istituti comprensivi cittadini, Daniela Denaro e Marianna Cappiello, sono tre i plessi sui quali è necessario intervenire: Vittorio Veneto, Torquato Tasso ed Angelina Lauro. Per quest’ultima previste due diverse serie di lavori. La prima è relativa all’adeguamento ed adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza Covid-19 per un importo di 90mila finanziati dal ministero. Lo stesso edificio di via Capasso nei prossimi giorni sarà interessato anche da lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento dei servizi igienici per ulteriori 150mila euro. In questo caso il finanziamento arriva direttamente dalle casse comunali.

Sarà sempre l’ente di piazza Sant’Antonino a farsi carico della spesa di 80mila euro per le opere relative al “riadattamento degli ambienti scolastici ed interventi connessi e consequenziali presso l’edificio scolastico Torquato Tasso”, così come dei 150mila euro necessari “all’adeguamento funzionale per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative dell’istituto comprensivo Vittorio Veneto”. In totale, quindi, per adattare i plessi scolastici di Sorrento alle misure anti Covid è necessario far fronte ad una spesa di 470mila euro. La giunta, nei giorni scorsi, ha già provveduto ad approvare sia i progetti esecutivi che le necessarie variazioni di bilancio, per cui ieri mattina il dirigente ha anche potuto affidare gli incarichi alle ditte individuate attraverso la piattaforma del Mercato elettronico della pubblica amministrazione (Mepa).