A Sorrento 22milioni per le opere pubbliche

parcheggio-lauro

SORRENTO. L’obiettivo più ambizioso resta la realizzazione del secondo lotto del parcheggio Lauro di via Correale, ovvero il percorso sotterraneo meccanizzato necessario per collegare la maggiore area di sosta della città ed il porto di Marina Piccola. La spesa prevista? Poco più di 16milioni di euro.

L’amministrazione comunale di Sorrento per la realizzazione dell’opera ha deciso di puntare sul project-financing, con l’intervento di soggetti privati, i quali, secondo il piano del sindaco, Giuseppe Cuomo, “si accollerebbero l’intero ammontare dei costi per i lavori, ottenendo come contropartita la gestione della struttura per un numero di anni da concordare”. La concessione, così come precisa lo stesso primo cittadino di Sorrento, “riguarderebbe solo l’impianto di collegamento tra il parcheggio ed il porto, non l’area di sosta che continuerà ad essere gestita direttamente dal Comune, con l’unica eccezione della parte a raso che accoglie i bus turistici, che potrebbe essere inserita nell’accordo con i privati”.

Giuseppe-Cuomo1

Il ricorso al project-financing rappresenterebbe l’unica possibilità di realizzare l’imponente opera pubblica, in quanto, come spiega lo stesso Cuomo “la nuova Legge Finanziaria impedisce al Comune di indebitarsi per cifre che superino la media dei mutui degli ultimi anni e la Regione non ha ancora indetto i bandi per assegnare i contributi europei attraverso i Por”.

La priorità dell’amministrazione di Sorrento, quindi, è il collegamento meccanizzato tra il parcheggio Lauro e l’area portuale, ma la Giunta ha individuato anche tutta un’altra serie di opere pubbliche da realizzare nel breve periodo per un costo totale di 22milioni di euro. Tra queste risalta il recupero delle strutture di proprietà pubblica che si trovano nell’area della pineta de Le Tore. Intervento per il quale si prevede una spesa di poco più di un milione di euro. Si punta anche alla sistemazione del pavet di piazza Angelina Lauro per un costo di oltre 900mila euro. In programma anche il rifacimento di numerosi tratti stradali per un importo totale che sfiora i 2,8milioni di euro. Un altro capitolo rilevante si riferisce al recupero dei loculi posti al secondo livello del cimitero di via San Renato, intervento per il quale si prevede una spesa di 410mila euro.

La Giunta municipale, inoltre, ha già stilato un programma di lavoro a medio termine, per le annualità 2017 e 2018. Tra i lavori che si intendono realizzare spiccano il rifacimento del manto stradale di via Capo (760mila euro), l’ampliamento di via Marziale (440mila euro), la riqualificazione della Villa Comunale (600mila euro), il restyling di piazza Sant’Antonino (240mila euro).

In totale per il prossimo triennio si prevede di investire risorse pari ad oltre 30milioni di euro. Quasi la metà di tali somme, ossia 14milioni di euro, rientrano nel bilancio tra le entrate la cui destinazione è vincolata per legge. Altri 10milioni arriverebbero nelle casse dell’ente grazie alla sottoscrizione di mutui ed ulteriori 5milioni da capitali privati.