A Pasqua treni fino a sera, l’Eav tratta con i sindacati

Circum11

Come è avvenuto a Capodanno, anche per Pasqua l’Eav è intenzionata a prolungare l’orario di esercizio cercando di intercettare i turisti diretti agli scavi archeologici e in costiera sorrentina: non più corse che finiscono alle 14, come è sempre successo, ma prolungamento fino a sera. Anche questa volta, però, i vertici dell’azienda di trasporti dovranno fare i conti con i sindacati, tanto che dall’Orsa già chiedono che “l’orario prolungato venga attivato su tutte le linee della Circumvesuviana, non soltanto su quella per Sorrento e Pompei. È sbagliato penalizzare i pendolari e favorire solo i turisti”.

La decisione sarà presa nei prossimi giorni. Mercoledì, infatti, è in programma un vertice tra i dirigente dell’Eav ed i rappresentanti sindacali per discutere di una prima ipotesi di un orario di lavoro più lungo per Pasqua. L’anno scorso proprio a Pasqua scoppiarono le polemiche, con i tour operator di Pompei che segnalarono la protesta dei turisti, rimasti a piedi dopo la visita agli scavi. Di qui il tentativo di andare incontro alle esigenze dei visitatori, sperimentato già a Capodanno.

Mentre si cerca un’intesa il mese di aprile si preannuncia particolarmente difficile per le vertenze già in corso all’interno dell’Eav. Il 7 ed il 24 sono previsti due scioperi, proclamati rispettivamente da Confail e Usb e dall’Orsa.