A Massa Lubrense addio ai centri di cottura delle scuole

Mensa-Scolasticha

MASSA LUBRENSE. L’amministrazione comunale si è sempre organizzata per gestire i pasti degli alunni delle scuole cittadine attraverso i quattro centri di cottura presenti nei plessi della Pulcarelli, di Torca, di Pastena e del Capoluogo. Servizio affidato a personale dipendente dell’ente di piazza Vescovado affiancato da unità lavorative fornite da cooperative sociali di tipo “B”. Ora, però, l’Autorità Anticorruzione guidata da Raffaele Cantone ha posto dei paletti al ricorso a questa fattispecie di convenzioni.

Tenendo conto di ciò, quindi, il Comune di Massa Lubrense si è orientato nell’esternalizzare completamente il servizio. In sostanza l’amministrazione guidata dal sindaco Lorenzo Balducelli punta a contattare alcuni operatori del settore (almeno 5 come prescrive la normativa) per valutare se è possibile affidare ad un soggetto esterno la gestione delle mense scolastiche di Massa Lubrense.

A riguardo è stato stabilito anche un importo a base d’asta pari a circa 734mila euro per il periodo compreso tra il 17 ottobre di quest’anno ed il 31 maggio del 2018, ossia per due anni scolastici. Le proposte dovranno essere consegnate al Comune di Massa Lubrense entro le ore 12 del prossimo 3 ottobre.