A Capri varata l’ordinanza anti-caos

capri-porto

CAPRI. Così come promesso la settimana scorsa, arriva il provvedimento contro il caos traffico del sindaco Gianni De Martino. L’ordinanza sperimentale, firmata l’altra mattina da Roberto Bozzaotre, vice sindaco e assessore alla Mobilità di Capri, sarà in vigore dall’8 giugno al 15 ottobre e fissa alcune norme relative alla circolazione del traffico merci e bus turistici sulle strade carrozzabili del Comune: via Provinciale Marina Grande, via Provinciale Marina Piccola, via Roma, via Don Giobbe Ruocco e via Cristoforo Colombo, il lungomare che collega il porto turistico a quello commerciale, dove transitano in gran parte i flussi turistici in arrivo e partenza.

Viene così disposto il blocco dei veicoli adibiti al trasporto merci nelle fasce orarie 10:30-14 e 15-18. Si tratta per lo più di camion di grosse dimensioni che trasportano generi alimentari per l’approvvigionamento degli esercizi e supermercati sull’isola, come carne, verdura, latte, latticini o quelli che trasportano materiali edili. Sono esclusi dal divieto di circolazione i veicoli dei residenti di piccole dimensioni. Per gli autobus turistici, quelli adibiti al tour dell’isola via terra e che trasportano i turisti pendolari e crocieristi, la circolazione è vietata nelle fasce orarie 9:15-9:45 e 14-15.

Un particolare capitolo è stato dedicato ai bus-navetta delle strutture alberghiere ed extralberghiere, che possono utilizzare un solo mezzo per ogni singola attività turistica per effettuare il servizio di cortesia di trasporto verso il porto di Marina Grande o viceversa. Per queste strutture è prevista una deroga se dispongono di un’auto a trazione elettrica.

L’ordinanza arriva in seguito alle relazioni della polizia municipale, nelle quali venivano evidenziate tutte le criticità che in alcune ore si vivono lungo le strade dell’isola e che secondo i caschi bianchi sono legate all’incremento dei veicoli adibiti al noleggio con conducente, ovvero bus turistici e similari ed allo sbarco contemporaneo dei mezzi utilizzati per il trasporto merci.

L’ultimo divieto previsto dall’ordinanza riguarda la corsa Caremar delle 9:25 proveniente dal porto di Sorrento: a bordo è proibito imbarcare veicoli adibiti al trasporto merci. Una deroga alle limitazioni è stata consentita solo ai mezzi dei trasportatori che risiedono nei Comuni di Capri e Anacapri che partono da Napoli Calata di Massa con la nave Caremar delle 12: al loro sbarco possono circolare solo nel tratto che va dal porto commerciale di Capri sino ai loro depositi che si trovano ovviamente lungo le strade carrozzabili. La stessa deroga è stata applicata sempre ai veicoli adibiti al trasporto merci che partono da Capri con le navi Caremar delle 13.35 per Sorrento e delle 15.25 per Napoli, autorizzati a circolare nel tratto che va da via Don Giobbe Ruocco sul versante limitrofo del porto turistico ed il molo della Banchinella o il molo principale.